Viaggi e Salute

In crociera non sottovalutiamo il NOVORIUS!

Soprannominata gastroenterite da crociera, per la frequenza del suo manifestarsi in ambienti chiusi e popolosi come le navi...

Per saperne di più
In crociera non sottovalutiamo il NOVORIUS! - Viaggi e Salute - YOVIS VIAGGIO

L’infezione da Novorius comincia con una sensazione di malessere generale seguita da forte vomito e diarrea acquosa. In alcuni soggetti si potrebbero anche sommare mal di testa, febbre alta (oltre i 38°C), mal di pancia e crampi addominali. Si può incappare nel Novorius per trasmissione aerea oppure oro-fecale, o anche con acqua e cibi infetti. Per generare infezione sono necessarie pochissime particelle che sopravvivono nell’ambiente anche un paio di settimane.

Contro il Novorius si deve attendere che il sistema immunitario faccia il suo dovere: in un giorno o due l'infezione sparisce. Bisogna bere tanta acqua (per evitare disidratazione) e mangiare cibi leggeri facilmente digeribili, inoltre in caso di febbre o mal di testa va assunto il paracetamolo. Bisogna evitare il contatto diretto per non contagiare nessuno. Anziani, bambini e neonati in particolare vanno seguiti con attenzione per via della conseguente disidratazione.

La prevenzione è la soluzione migliore da adottare contro il Novorius. Se siamo in crociera, basta rispettare le comuni regole igieniche:

  • Lavarsi frequentemente le mani;
  • Non condividere asciugamani;
  • Disinfettare le superfici e gli oggetti toccati dalle persone infette.

Anche in nave, non dimentichiamo la sicurezza di YOVIS VIAGGIO, l'integratore alimentare specifico per chi viaggia nel contrastare disturbi intestinali e diarrea del viaggiatore